Delta Virus Club

Delta Virus Club
Written by Super User    Thursday, 13 December 2012 12:50
Chi Siamo

La storia del club 

Nell’autunno del 2002 alcuni utenti di un forum che riunisce moltissimi possessori ed appassionati di Lancia Delta, vivendo a Roma e dintorni, decidono di incontrarsi. Dopo alcuni tentativi, l’1/12/02 tre Delta e rispettivi padroni si incontrano in un’area di servizio sul GRA: Sergio, Christian, Ivan. Due domeniche dopo, di fronte alla pasticceria del già mitico Sandro “Tzunami” c’è anche Andrea, oltre a Sandro. Cresce l’entusiasmo e si comincia a fare proselitismo. La sera del 18 gennaio 2003 viene organizzata una cena al ristorante “zì Pietro” sulla Tuscolana, 10 persone su 6 Delta. Oltre ai già nominati aderiscono Stefano, Max, Giorgio. Tra bicchieri di frascati e fette di torta “Martini style” portata da Tzunami si decide di formare un “club” di appassionati di Delta integrale e di cercarne il nome adatto. Intanto Andrea, che è esperto nel settore informatico, fonda un gruppo su Yahoo. Si aggiungono Marco, “er crea”, Pietro, Gianluca, Cristian, Corrado, “il professore”.

Per il Club vengono suggeriti molti nomi, alla fine viene scelto Lancia Delta Virus Club Centro Italia, poi più semplicemente Delta Virus Club. “Virus” in modo autoironico per indicare la mania, la passione, la “malattia”, speriamo benigna… Il 16 marzo 2003 si rompono gli indugi e si organizza il primo Raduno ( 14 delta ) del Delta Virus Club a Bellegra, con un giro per strade secondarie piacevoli per essere percorse con una macchina come la Delta integrale ( l’ormai tipico “deltagiro”) unito ad un ottimo pranzo, formula che diventerà la base dei raduni successivi. Il Club, informale, con Andrea presidente comincia a farsi conoscere ed il numero dei soci aumenta lentamente ma costantemente. L’11maggio viene organizzato ( Andrea e Max ) il 1° raduno dei Monti della Laga intorno al lago di Campotosto, più di trenta Delta. Si partecipa al raduno di Terni-Montecastrilli il 20 luglio 2003, a quelli di Ascoli Piceno ( 15 giugno e 27 luglio 2003 ), a quello degli Etruschi ( 30 novembre 2003 ) coordinati , per quanto riguarda la partecipazione del Club, da Andrea e Max. Nel frattempo si sono aggregati altri deltisti,tra i quali Davide, Massimo e Marina. Il Club organizza ( Pietro e Sergio) il 1° Raduno dei Monti Simbruini (26 ottobre 2003 Monte Bove-Tagliacozzo) 21 Delta, bellissimo deltagiro e mangiata eccezionale, consegna delle prime coppe a nome del Delta Virus Club, offerte da Pietro. Davide si aggiudica quella del deltista più giovane! Poi c’è la partecipazione alla partenza del XX° Rally di Roma con passerella in via Veneto e con due Delta ( Max ed Andrea ) che si alternano a chiudere ufficialmente il percorso di gara. Ci si vede quasi regolarmente ogni settimana a Piazza Mazzini, prima il giovedì sera, poi il mercoledì ed intanto passano le stagioni, dalla nebbia e pioggia invernale al caldo estivo… Si comincia a discutere se fondare un vero Club, ci si informa su modalità e costi. Il 29 febbraio 2004 Sergio organizza un piccolo raduno “dei due laghi” con visita al museo storico dell’Aeronautica militare a Vigna di Valle e pranzo vicino al lago di Ronciglione. Il 28,29,30 maggio il Club partecipa al 49° Roma Motor Show grazie alla conoscenza di Massimo e Marina con gli organizzatori: gazebo, esposizione Delta, sfilata. Il 20 giugno viene organizzato ( Sergio, Pietro, Christian ) il 2° raduno e deltagiro del Gran Sasso e Monti della Laga, si sale insieme fino al piazzale più alto del Centro Italia con percorsi spettacolari per guida e panorami. Intanto si percepisce sempre più la necessità di darsi delle regole ed uno statuto anche per evitare malintesi e discussioni. Sergio, documentandosi con normative e statuti di associazioni analoghe e con i consigli di esperti, redige un bozza di statuto che viene consegnata prima delle vacanze estive a coloro che sono interessati a fondare un Club per le relative osservazioni e modifiche. L’aspetto fondamentale è che il Club è

“ democratico” nel senso di “senza padroni” ma con un Consiglio Direttivo ( formato in gran parte dai soci fondatori ma aperto all’ingresso elettivo di soci ordinari ) che è il cuore dell’Associazione, espressione della partecipazione e collaborazione dei soci. In autunno si continua a discutere sull’argomento, intanto si organizza il 2° raduno dei Monti Simbruini ( 7 ottobre 2004, pochi partecipanti ma gran divertimento). Si pensa ad un grande raduno a nord di Roma e sabato 16 ottobre un gruppetto di soci: Cristian, Pietro, Gianluca, Sergio si recano in ispezione a Sansepolcro, sotto la pioggia… Qui studiando percorsi e cercando contatti con l’Amministrazione Comunale incontrano la vicepresidente del Club “il Granchio” che li aiuterà nell’organizzazione in loco del raduno, fissato al 14 novembre. Nonostante il tempo non troppo favorevole, grazie anche alle anticipazioni e resoconti sulla stampa specializzata curati da Massimo e Marina, il raduno ottiene un grande successo. E’ la spinta definitiva alla fondazione anche formale del Club. Si intensificano gli incontri nello studio del padre di Max e nello studio di Mario, che insieme a Carlo è uno dei nuovi aderenti dimostratisi subito molto impegnati nei confronti del Club. Infine si giunge ( 15 febbraio 2005 ) all’atto costitutivo del Delta Virus Club da parte di 12 soci fondatori. Sergio è il Presidente pro-tempore dell’Associazione. Contrattempo, ci sono errori e bisogna riscrivere e rifirmare l’atto costitutivo…finalmente la mattina del 24 febbraio Sergio conclude l’iter burocratico ed è fatta, il Delta Virus Club è ufficialmente registrato! Brindisi a Piazza Mazzini con una bottiglia di Martini! Il 15 marzo 2005 viene indetta la prima riunione del Consiglio Direttivo. Come da Statuto, si deve procedere all’elezione delle cariche sociali. Sergio si dimette da Presidente e dichiara di non ripresentarsi. Massimo viene eletto all’unanimità, Sergio come vicepresidente, Gianluca come tesoriere, Andrea come revisore dei conti. Con gli adempimenti formali inizia una nuova pagina del Delta Virus Club, la continuazione delle pagine precedenti …… Raduno di Primavera Cascate delle Marmore-Greccio, 50° Roma Motor Show, 3° raduno e deltagiro del Gran Sasso e Mo,nti della Laga, 3° raduno dei Monti Simbruini, 2° raduno di Sansepolcro,

1° Raduno dei Monti Ernici-Guarcino, 51° Roma Motor Show, 4° raduno del Gran Sasso e Monti della Laga…… ed intanto tessere, riunioni, adesivi, giubbetti, riunioni, progetti, bollini, riunioni, verbali,

riunioni, assemlea, discussioni .……turbine che girano, turbine che non girano, freni grandi e freni piccoli,ricambi che non si trovano, minimo basso, minimo alto……W la Delta!

 

Questa è una versione della storia del Delta Virus Club , la mia… come socio fondatore più anziano e tra i primi come partecipante mi sono assunto iniziative, responsabilità ed impegni ed in qualche occasione aspetti poco gratificanti per far uscire allo scoperto conflitti o incomprensioni che sempre si creano anche tra amici, qualche volta con una soluzione soddisfacente altre volte no e me ne rammarico; ho impegnato quanto tempo libero potevo per il Club e continuerò nei limiti del possibile ma soprattutto vorrei lasciare spazio alle idee ed iniziative degli altri soci collaborando con loro per la buona riuscita. Questa “storia” non è completa come tutte le storie e non prende in considerazione tutti gli aspetti e gli avvenimenti, spero che altri soci la vogliano integrare, in fondo stiamo parlando di Delta integrale!

Roma, 15 luglio 2006

Sergio

 

Inviaci un messaggio :